Chi ha ucciso Charmian Karslake?

di Annie Haynes

“Una detective story esemplare…un buon esercizio mentale per il lettore che ha appena ricevuto una cartella dal Fisco. Davvero un buon libro” London Mercury

 Charmian Karslake, famosa e bella attrice americana, viene trovata morta il giorno dopo un ballo organizzato da Sir Arthur Penn-Moreton e dalla moglie Lady Viva nell’aristocratica dimora di campagna di Hepton Abbey. Charmian è stata uccisa nella sua stanza, chiusa dall’interno, con la propria pistola e l’unico oggetto mancante è uno zaffiro prezioso da cui non si separa mai, ma che per la sua storia sembra solo portare sfortuna. Può dunque essere il furto del gioiello il movente dell’omicidio oppure c’è dell’altro? Per risolvere il caso viene chiesto l’intervento dell’ispettore Stoddart di Scotland Yard, che ben presto scoprirà come molti abitanti e ospiti della casa abbiano dei segreti da nascondere, e come anche il passato di Charmian sia avvolto dal mistero, tanto da suscitare il sospetto che Hepton non fosse per lei un luogo sconosciuto. Le indagini si estendono così agli abitanti del villaggio, ma poi vengono temporaneamente indirizzate altrove, quando la moglie di uno dei sospettati viene brutalmente assalita e rischia così di morire.

Un tipico enigma della stanza chiusa, così caro al giallo classico, con una descrizione della vita della upper class e della gente comune di una tipica contea inglese. Oltre alla trama sapientemente costruita, risultano ben riuscite le descrizioni dei personaggi minori: il milionario americano, produttore di zuppa in scatola; la cameriera francese un po’ smorfiosa; il medico troppo reticente.