Negozio

Chi ha ucciso Charmian Karslake?
30 Novembre 2018
All’una e trenta
1 Marzo 2019
Show all

Pagine 398
Prezzo brossura € 17,00
ISBN 978-88-94979-16-9

Prezzo eBook € 5,99
ISBN ebook 978-88-94979-18-3

Una furia dell’altro mondo

5,9917,00

Svuota
COD: ISBN 978-88-94979-16-9 Categoria:

Descrizione

Definire questo romanzo ci risulta un po’ difficile: senz’altro è un thriller, ma di un tipo speciale perché è divertente, leggero, sentimentale, un po’ filosofico e nello stesso tempo anche truce, ironico e surreale. Non potrebbe essere diversamente con la protagonista Julia Redner, un prototipo di donna in carriera, che si ritrova in un Purgatorio che ricorda un aeroporto, ma che è dotato di tutti i comfort come sala relax, sala trucco, sala bowling eccetera. Si ritrova lì perché è stata picchiata a morte dal suo ex amante e datore di lavoro, ma prima di scoprirlo deve fare un percorso accompagnata da uno psicoterapeuta vagamente angelico e da un gruppo di donne di cui diventa amica e che a loro volta hanno storie da raccontare. Quando finalmente Julia avrà compreso chi era sulla Terra, le si aprirà una seconda chance di riscatto ma anche di vendetta. Come scrissee William Congreve nel 1697 in The Mourning Bride:”L’inferno è niente rispetto a una donna respinta”.

Il romanzo si presta perfettamente a una trasposizione cinematografica, tanto che un blog canadese: (https://alllitup.ca/Blog/2018/Character-Study-No-Fury-Like-That#topofpostcontent) ha addirittura immaginato un cast in cui Charlize Theron impersonerebbe Julia.

Un romanzo consigliato vivamente dai lettori di goodreads, come si può vedere andando sulla pagina: https://www.goodreads.com/book/show/34714169-no-fury-like-that

Julia, donna in carriera, si ritrova in un Purgatorio che ha tutta l'aria di un aeroporto. Perché è finita lì? Quando le ritornerà la memoria, si farà sentire la voglia di vendetta.
Ecco i link con qualche estratto delle recensioni

Amici di mille e una lettura, ho venduto un pezzetto della mia anima per Una Furia dell’Altro Mondo di Lisa de Nikolits. Pieno di pathos, un romanzo che affonda nell’inconscio e vaga nei meandri dell’aldilà fino a scatenare sete di giustizia … Lo adoro! librilamiavita.it

Lo scoprirete solo leggendo questo racconto in bilico tra realtà e fantasia, un romanzo che ci fa sorridere mentre ci trascina in un luogo inventato ma al contempo ci offre lo spunto per riflettere su scottanti temi d’attualità thrillernord.it

Se dobbiamo identificare questo romanzo con un genere preciso, questo sarebbe il thriller, ma la storia narrata da Lisa de Nikolits è molto di più di un semplice thriller perchè in esso si possono trovare diverse tematiche e, di conseguenza, è possibile inserirlo in diversi genere. E’ sicuramente un libro particolare perché caratterizzato da leggerezza che diverte il lettore e da una buona dose di sentimentalismo, ma è allo stesso tempo un testo crudo e surreale. www.leggindipendente.com

Con una scrittura fluida, densa di contenuti e, talvolta, ironica al limite del “politicamente scorretto”, Lisa de Nikolits tratta temi molto attuali, come la violenza sulle donne, il sessismo nelle realtà lavorative, i problemi di droga e le perversioni. La leggerezza che il Purgatorio, come non luogo, conferisce a questi argomenti e il carisma dei personaggi principali danno al romanzo un taglio decisamente particolare: temi reali in una dimensione surreale, fanno credere al lettore che tutto sia possibile. luoghidilibri.it

Lisa de Nikolits dà vita a uno dei thriller più visionari di questo 2019. Dove nulla è come deve essere e tutto è come l’autrice vuole che lo vediamo, lo conosciamo, lo giudichiamo. Conoscere le ambientazioni del libro e perdersi in esse è un vero e proprio viaggio virtuale anche per chi legge. Una esperienza diversa e nuova che apre la strada a tante altre narrazioni del genere. contornidinoir.it

Un romanzo psicologicamente più forte del film Kill Bill di Tarantino che lo ricorda moltissimo, ma che non indaga nella profondità dei gesti come fa la scrittrice de Nikolits. Tra surreale e realtà si dipana la storia di Julia Redner, un’arrampicatrice o come viene definita nel romanzo “una novella Anna Wintour” e subito avviene la trasposizione al personaggio interpretato da Meryl Streep in “Il diavolo veste Prada”. www.labottegadelgiallo.com

velenieantidoti

facebook.com/edizionileassassine

liberidiscrivere.com

contornidinoir.it

www.milanonera.com

Up Italia magazine